Cinzia Giallongo si ritira dalla competizione elettorale

Cinzia-Giallongo

Riceviamo e pubblichiamo.

Giorgia Cinzia Giallongo ufficializza il “reale” ritiro della sua candidatura a Sindaco del Comune di Rosolini. Troppo in ritardo arrivata la proposta di disponibilità alla candidatura in un contesto politico artificioso cui si trova Rosolini: “Sono serena del mio ritiro, delusa di come questo si è consumato, ma di sicuro con la coscienza serena. Rosolini offrirebbe tanto se solo si volesse veramente il bene della città, poi di fatto si constata che la corsa è dritta per appoltronarsi e questo, non me ne vogliate, lascia il tempo che trova. Io dico e confermo che qui a Rosolini, dal punto di vista politico, prima di sapere quali sono le incombenze di un Sindaco, prima di capire come si fa il Sindaco e come si deve amministrare, prima ci si deve formare di come si fa una guerra, una guerra politica, tra fazioni, tra movimenti o forse tra uomini, fatta la guerra se ne esci vivo forse poi si amministra….”se non partono i ricorsi che frenano la macchina amministrativa”. Credevo in questo progetto, diversamente non avrei minimamente dato il mio consenso, ma esattamente dopo la mia ufficializzazione lo stesso si è svuotato, dopo 3 giorni, perché dicono non ho dimostrato capacità di aggregazione di altre forze politiche; ritengo che chi aderì ufficialmente e chi aderì ufficiosamente non ha mai creduto nella riuscita, tanto da tenere aperti i dialoghi con i candidati avversari indebolendo sempre di più la credibilità e la veridicità di un’idea fresca, coerente e pulita per il Bene Comune che potesse portare il cambiamento che tante volte mi è stato evocato. Non importa, quando si tiene alla propria dignità e si vuole essere se stessi, non è una sconfitta rinunciare anzi forse se ne esce vittoriosi, perché con dignità mi volevo scommettere per i nostri cittadini e con la stessa dignità rinuncio. Ringrazio tutta la mia squadra, quella però che ci ha creduto e che ancora ci crederebbe, ringrazio tutti i cittadini che mi sostenevano e Auguro a NOI cittadini tutti che chi sia di loro ad Amministrare Rosolini, chi sia a governare lo faccia con il Buon Senso del Buon Padre di Famiglia. Grazie”

Share This:

3
0

0 Comments

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*