Il corpo privo di vita dell’operaio Michele Metallo trovato nella sua Lancia Y a Marina di Melilli

metallo_michele

Il corpo privo di vita del rosolinese Michele Metallo è stato trovato all’interno della sua auto  in una via di Marina di Melilli. L’uomo, un operario di 60 anni che lavorava al Petrolchimico di Siracusa, sarebbe morto a causa di un infarto intorno alle 16,30 di ieri. Sono stati alcuni passanti ad allertare la Polizia che ha identificato il cadavere attraverso i documenti che il 60enne aveva con sè. Dagli accertamenti eseguiti dal medico legale, sembra che si sia trattato di morte naturale dal momento che sul corpo non si evidenzierebbe alcun segno di violenza. Presumibilmente Michele Metallo si sarebbe sentito male mentre era a bordo della sua Lancia Y e sarebbe morto senza riuscire a chiedere aiuto. La salma è stata trasportata all’obitorio dell’Umberto I di Siracusa e poi restituita alla famiglia.

Share This:

2
0

0 Comments

Leave a reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*