Il Sindaco si congratula con la Dirigente del Commissariato di Pachino dott.ssa Malandrino

malandrino

Dopo l’arresto del trentacinquenne rosolinese Sebastiano Iemmolo, da parte degli agenti della Polizia di Pachino, a seguito di  accurate indagini,  con l’accusa di avere ucciso la propria compagna Laura Pirri di 31, il Sindaco di Rosolini Corrado Calvo si congratula con la Dirigente del Commissariato  di Pachino  la dottoressa Maria Antonietta Malandrino. “Come Sindaco di Rosolini – afferma Calvo – non posso che esprimere tutto il mio apprezzamento per la  recente  operazione, che ha portato all’arresto di Sebastiano Iemmolo con la pesante accusa di femminicidio. Un risultato ottenuto grazie alla sua instancabile azione investigativa condotta, congiuntamente ai suoi uomini e con la collaborazione del Questore di Siracusa,  con pazienza e diligenza. L’attività investigativa incessante della Polizia di Stato ha fornito gli elementi necessari alla Procura della Repubblica per emettere il mandato di arresto ed assicurare così alla giustizia l’autore dell’efferato delitto. Al di là dell’oggettiva e inaudita gravità di questo episodio – sottolinea il Sindaco – resta il fatto sociale rappresentato dall’inqualificabile, violenza contro una donna, madre di un bimbo,  che induce tutti a riflettere e a reagire con fermezza. Il valore inestimabile della vita umana in se stessa va difeso e garantito sopra ogni cosa.  Non posso quindi – conclude il Sindaco – che complimentarmi con la dottoressa Malandrino per avere dimostrato particolare sensibilità per questo tipo di reato e soprattutto per avere assicurato alla giustizia l’autore in tempi straordinariamente brevi, cosa che raramente accade in Italia”.  

Il Responsabile – Giuseppe Lorefice

Share This:

3